16.6.06

Cosa strana. Questa mattina ho fatto gli stessi identici gesti di tutti i giorni. Ho lavato la faccia, infilato un paio di pantaloni e una maglietta, lavato i denti, sono uscita di casa, ho atteso che il semaforo diventasse verde, attraversato il primo corso, sono passata davanti al fioraio, ho incrociato le solite impiegate di tutte le mattine, ho attraversato nuovamente la strada, all’ingresso della stazione ho preso Metro, il quotidiano gratuito..ho camminato fino al binario 18 per salire sul treno e aspettare che partisse..
Tutto uguale a ieri e quasi uguale al giorno prima e al giorno prima ancora..

Eppure oggi tutto mi sembrava piu’ pesante, privo di senso, completamente inutile..
E’ venuto a mancare un piccolo tassello del mio mosaico, di quei tasselli a cui non pensi mai, che ritieni facciano parte dello sfondo..
E improvvisamente si incrina tutto il disegno.
Ed e’ il senso delle cose che cambia.

Poi tornera’ quasi tutto uguale. E' questo che fa ancora piu’ tristezza.

1 Comments:

Blogger tettallatte said...

mmm...

8:15 AM  

Posta un commento

<< Home